Reddito di cittadinanza (integrazione comunale) attraverso bonus garantiti per esempio dall’operatività della piattaforma ecologica che gestisce installazione di riciclaggio della plastica, bonus sostegno del reddito ai disoccupati in cambio di ore lavorative integranti i servizi comunali…

Collaborazione con il polo industriale locale al fine di individuare interventi sul territorio: corsi di formazione, agevolazione della ricerca e settori sostenibili.

Realizzazione di un ufficio per intercettare i FONDI EUROPEI e finanziare progetti sul territorio e per la comunità trevigliese ( da una dichiarazione congiunta dei candidati sindaci

  • Luigi Pace (Urgnano)
  • Emanuele Calvi ( Treviglio)
  • Castelli Giovanni ( Caravaggio)
  • Lara Lanzeni ( Verdellino)

“Allo scopo di accedere ai fondi messi a disposizione dalla Comunità Europea, si proporrà una CONVENZIONE con i comuni della Bassa Bergamasca interessati, per istituire un ufficio condiviso che si occupi di ricercare i bandi (sia europei sia regionali) per farsi finanziare progetti volti alla riqualificazione urbana, amministrativa e di sviluppo del turismo (efficientamento energetico, illuminazione pubblica a basso consumo, ottimizzazione della “macchina” comunale ecc.), per seguire l’iter, coadiuvare la Giunta comunale nelle scelte progettuali, individuare il professionista che curerà la pratica, oltre che fornire supporto informativo ai privati (cittadini e aziende) che vogliano appunto avvalersi di questi finanziamenti.”)

Sollecitare le aziende a contattare direttamente il lavoratore con inserzioni o tramite ufficio di collocamento, bypassando le agenzie di lavoro interinale

Controlli stringenti al fine di evitare la pratica del lavoro nero, soprattutto in settori dove il fenomeno è più diffuso (edilizia, ristorazione)

Sportello a servizio delle PMI (es. Microcredito) e privati cittadini, per eseguire le pratiche burocratiche celermente e senza rimpalli da un ufficio all’altro.

Creazione di nuovi posti di lavoro grazie alla green economy (raccolta porta a porta, centri di trattamento di rifiuti a freddo, interventi di miglioramento energetico);

Definizione di un piano di concorsi per le opere pubbliche;

Servizio wi-fi e pubblico gratuito a bassa emissione (minore di 0.6 V/m) nelle piazze, nei parchi, nei principali luoghi pubblici e negli uffici comunali;

Promozione del modello di condivisione dei dati e dei prodotti intellettuali secondo licenze libere come volano per la creazione di un “ecosistema dell’intelligenza” che faciliti la nascita di nuove imprese;

Creazione di punti pubblici di telelavoro, telecentri nelle aree industriali dismesse o negli edifici comunali vuoti e avvio di un programma di sperimentazione del telelavoro con le aziende del territorio;

Locazione agevolata a ore di locali comunali a uso ufficio per giovani professionisti abilitati per consentire loro di iniziare ad esercitare la professione (“co-working”);

Definizione di un piano di sostegno al reddito per lavoratori precari, disoccupati, in mobilità, o in CIG a zero ore in cambio di attività lavorative comunali (pulizia strade, pedobus, aiuto a invalidi e anziani, etc.);

Imporre per delibera la trasparenza all’interno della filiera degli appalti pubblici per consentire l’emersione del lavoro in nero e precario;

qualificazione professionale dei giovani nei settori dove esiste impresa locale per una migliore integrazione nel mondo del lavoro.

(Visited 1 times, 1 visits today)
Vai alla barra degli strumenti