Cultura

Le politiche culturali sono parte integrante delle strategie di sviluppo di un paese e siamo convinti che Treviglio e il territorio circostante abbiano necessità di valorizzare la proprie risorse ,storico-culturale,non solo in un ottica conservativa,ma anche divulgativa. Vorremmo,creare un nucleo operativo che coinvolga operatori pubblici e privati in un progetto a medio e lungo termine mettendo in atto azioni di interesse comune allo scopo di garantire un incremento sensibile dello sviluppo turistico, coerente e sostenibile che si rivolga ad una platea sempre maggiore di fruitori. Indispensabile è quindi, creare un “sistema turistico locale” mettendo insieme tutte le risorse turistiche del territorio:beni ambientali,culturali,artistici,eventi ,prodotti tipici,enogastronomia,tradizione ecc., attraverso l’effettiva collaborazione tra comuni presenti nell’area,enti pubblici camera di commercio,regione, operatori del settore turistico e commercianti. Creare dunque “pacchetti turistici” diversificati, appetibili dalle diverse tipologie di fruitori. Stimolare e coadiuvare ,soprattutto i giovani, a realizzare progetti artistici multidisciplinari (sovvenzionabili dal F.U.S ) atti alla costituzioni di compagnie stabili e alla promozioni di festival e rassegne di interesse nazionale e internazionale che concorrano allo sviluppo dello spettacolo dal vivo a carattere innovativo e che si inseriscano nell’intera filiera culturale,educativa e del turismo. Naturalmente tutte le iniziative dovranno essere sostenute da un’attività di marketing e web marketing puntuale e all’avanguardia,pubblicità, promozione vendite,relazioni pubbliche,sponsorizzazioni e educational tour. Riteniamo che tale strategia concorrerebbe ad un fruttuoso stimolo culturale ed educativo e a un concreto aumento del benessere per tutta la comunità .

Potenziamento delle funzionalità della biblioteca Comunale

Istituzione in tutta la città e nelle frazioni di biblioteche digitali per la consultazione e la lettura, con collegamento alla rete informatica bibliotecaria.

Sostegno all’integrazione etnica e agli scambi culturali tramite corsi di lingua, cucina etnica, artigianato organizzati dalle associazioni locali negli spazi comuni gestiti dalle circoscrizioni, con una migliore interazione con l’eventuale Centro Interculturale da istituire nel Comune.

Individuazione di uno spazio preesistente per la realizzazione di un centro culturale costituito da teatro/auditorium e cinema a basso costo e a impatto ambientale zero, con cartellone degli spettacoli autocostruito e non regolato da fondazioni o organismi istituzionali.

Turismo

Razionalizzazione delle iniziative di promozione turistica, diminuendo dirigenze e poltrone e puntando invece su una migliore organizzazione e comunicazione internazionale, specialmente con informazioni precise via internet.

Realizzazione di un servizio di guida turistica virtuale al territorio su telefonino e terminali mobili.

Proposta di un campeggio comunale in area ex Treviza.

Censimento di b&b e di privati eventualmente interessati a mettere a disposizione dei locali per l’ospitalità

Censimento delle strutture attente all’impatto ambientale così da garantire lo sviluppo dell’ecoturismo.

Sport

Riconoscimento del fatto che il ruolo del Comune è quello di favorire la pratica sportiva di base, finalizzata alla salute dell’individuo, prima che sostenere lo sport professionistico.

Introduzione di un sistema di valutazione dell’uso degli impianti sportivi e ricreativi comunali dati in concessione, con possibilità di annullamento della concessione in caso di mancata valorizzazione o speculazioni.

L’amministrazione comunale deve poter coprire le spese per gli impianti sportivi (salvo le attività assistenziali) utilizzando tariffe adeguate e rendendone più efficiente la gestione. Se il bilancio lo consente si possono prevedere attività gratuite negli impianti sportivi specializzati

Tariffe agevolate per i residenti.

Cultura della Sostenibilità

Scuola per i cittadini sulle buone pratiche ecosostenibili:

informazione, formazione dei bambini (attraverso le scuole) e dei cittadini (attraverso iniziative pubbliche) sulla NON necessità di acquistare cibi confezionati; sensibilizzazione all’acquisto consapevole col fine di produrre la minore quantità di rifiuti;

promozione di corsi gratuiti d’informazione su salute, sport, sano stile di vita, slow food e slow life;

(Visited 1 times, 1 visits today)
Vai alla barra degli strumenti