COMMISSIONI PARLAMENTARI

Le Commissioni Parlamentari sono organi collegiali ristretti che rispecchiano le proporzioni numeriche dei gruppi parlamentari. Si possono immaginare, dunque, come piccole assemblee che riproducono “in scala” la Camera e il Senato.

La Costituzione prevede la loro esistenza, con l’Art. 72

Qua sotto i settori di delle Commissioni, qui nasce tutto, cliccate su ogni icona per visitare la apposita pagina

RifiutiRaiLavoroIstruzioneGiustiziaFinanzeBilancioComunicazioneCopasirDifesaEsteriEuropaAttivproduttiveAntimafiaAmbienteAgricolturaAffCostituzAffarisociali

 

Le Commissioni svolgono attività preparatorie, consultive o addirittura sostitutive rispetto all’Aula, conoscitive, di indirizzo e di controllo.

Per quanti riguarda il potere legislativo, le Commissioni svolgono la propria attività in quattro diverse sedi:
consultiva: si esprime un parere (per quanto riguarda ciò che è di competenza della Commissione) relativamente a un Disegno di Legge affidato a un’altra Commissione;
referente: la Commissione esamina un disegno di legge attraverso il quale “riferisce” con una relazione scritta o orale, all’Assemblea;
deliberante: la Commissione si sostituisce all’Aula e delibera sul disegno di legge. Questa procedura richiede un numero legale più elevato rispetto alle precedenti;
redigente: il testo del disegno di legge viene votato articolo per articolo in Commissione, l’Aula poi lo voterà nel complesso; anche in questo caso il numero legale è più elevato.

In pratica, ogni disegno legge viene assegnato a una Commissione (per decisione del Presidente del Senato e di quello della Camera). Ci sono disegni legge che non possono assegnati in sede deliberante, per esplicito divieto costituzionale o del Regolamento di Camera o Senato. D’altro canto, un disegno di legge approvato da una Commissione in sede deliberante può essere rimandato all’Assemblea se lo richiedono il Governo o un quinto dei componenti della Commissione o un decimo dei componenti dell’assemblea.

Le Commissioni possono svolgere anche una funzione «consultiva su atti del Governo».

Le attività delle Commissioni prevedono anche richieste al Governo di informazioni, chiarimenti e/o comunicazioni; prevedono indagini conoscitive, audizioni, risoluzioni, interrogazioni.



Comments are closed.