• Category Archives COMUNICATI STAMPA
  • Smaltimento di amianto e trasparenza della bonifica

    Il profitto prima di tutto. Ricorsi, proteste, un’Amministrazione compatta e contraria al progetto, un flash mob durante la notte bianca. A nulla sono servite le azioni che negli ultimi mesi sono state intraprese da più parti a Treviglio. Sordi a ogni richiesta dei cittadini viene concesso il permesso alla società Team di iniziare i lavori di bonifica dell’ex cava Vailata, preparatori all’interramento di decine di migliaia di metri cubi di amianto. La salute dei trevigliesi messa in serio pericolo, perché l’unica cosa che conta sono i soldi. I tantissimi soldi del profitto che la società Team ricaverà da quest’opera che lascerà il territorio devastato e molte famiglie esposte a danno biologico. Invece che usare le nuove tecnologie, che permetterebbero l’inertizzazione, una soluzione definitiva ma meno remunerativa, si è scelto l’interramento che arriverà a soli due metri sopra la falda (cosa succederà in caso di piogge violente ed eccezionali come quelle che si sono verificate negli ultimi tempo a Livorno e Genova?). Una prima parte dei lavori movimenterà 96.000 metri cubi di terra. Chi controllerà questi lavori? Chi ci assicura che tutto sia fatto a regola d’arte riducendo ai minimi termini i rischi? Nel prossimo consiglio comunale il Movimento 5 Stelle, per voce del consigliere Emanuele Calvi, presenterà un’interrogazione urgente perché i controlli siano affidati a un ente super partes che vegli sulla bonifica e dia garanzia che i lavori vengano fatti con la massima cura.


  • UN RIMEDIO CHE FA ACQUA

    Era dal mese di marzo che il soffitto della piscina comunale A. Quadri attendeva di essere messo in sicurezza. A seguito del distaccamento di un listone durante una partita di pallanuoto alcuni utenti, preoccupati della propria e altrui incolumità, avevano scritto alla stampa e al Comune sollecitando un intervento tempestivo. Non avevano ricevuto risposta da quest’ultimo mentre l’allora gestore della piscina  aveva dichiarato che l’intervento sarebbe stato effettuato durante la chiusura della vasca per la manutenzione estiva.
    Grande sorpresa ha suscitato la singolare soluzione scelta per ovviare al problema: una bella rete che lascia inalterato il problema della sistemazione del soffitto.
    Ci si possono porre molte domande avanti a tale intervento: questa soluzione è da considerarsi definitiva?
    Se sì, l’assessore allo sport ritiene che l’intervento del gestore sia soddisfacente e rispetti quanto sottoscritto nella convenzione stipulata tra il comune e la società Project Sport srl, articolo 12 punto a) riguardo alla manutenzione straordinaria che il gestore dovrebbe eseguire?
    E ritiene che tale rete sia sufficiente per garantire la sicurezza degli utenti supportando un eventuale distacco dato che, dalle immagini, alcuni pannelli non sembrano ben fissati al soffitto?
    Tale soluzione è stata in qualche modo approvata dagli uffici competenti del comune? E’ necessario un collaudo che ne attesti l’efficacia e la conformità? In caso di risposta positiva esiste una copia della documentazione che certifichi le garanzie di sicurezza?
    In caso la soluzione non fosse quella definitiva (ce lo auguriamo!), quando verrà fatto un intervento risolutivo?
    A parte la facile ironia che si può fare di fronte a questo escamotage, il timore è che se la politica di manutenzione risultasse di questo tenore anche in futuro, c’è il rischio che alla fine della convenzione il comune si ritroverà un impianto fatiscente e da dover ristrutturare in toto a spese dei contribuenti.

    Meetup di Treviglio


  • Unioni civili

    Il M5S si è sempre battuto per i diritti delle persone, senza distinzione di sesso, razza o religione. Questo significa che celebrare un matrimonio fra individui di sesso diverso o dello stesso sesso viene ritenuto dagli attivisti un diritto prima di tutto morale, e ora anche legale.
    Esimersi dal farlo è un’offesa alla dignità dei cittadini che, per un amministratore, dovrebbero essere tutti uguali.
    Quando il Consigliere pentastellato Emanuele Calvi dice di non voler ‘cavalcare l’onda’ intende dire che non vuole strumentalizzare una vicenda così privata e intima come l’unione tra due PERSONE che si amano.
    Il Meetup di Treviglio si dissocia quindi da qualsiasi dichiarazione di sedicenti simpatizzanti o chiunque altro che esprimono opinioni diverse da quelle ufficiali


  • MoVimento_5_Stelle_logo

     

    Mentre la politica locale si occupa dei grandi argomenti, cioè le promesse elettorali. I trevigliesi vivono la realtà di tutti i giorni.
    Il Cinque Giugno non votano i partiti politici. Votano i cittadini, operai, imprenditori e studenti. Donne e Uomini con la loro vita quotidiana, gli impegni, il lavoro, la famiglia, i figli da mandare a scuola, i genitori. Il Cinque Giugno possiamo cambiare.


Pagina 1 di 212